Nessuno Ci Guarda


Nessuno Ci Guarda
atto unico di Eleonora Danco

E’ un atto unico ispirato alla pittura di Jackson Pollock.
Trattare la scrittura come fosse colore.
Una donna si sveglia da un sogno incubo, deve andare a lavorare e non riesce ad uscire di casa. Oscilla tra lo slancio verso la vita e il rifiuto.
Si catapulta intellettualmente e fisicamente tra il tempo reale e quello del ricordo, della memoria. Attraverso una continua trasformazione diventa la persona adulta, l’adolescente, la bambina, la madre, il padre, gli amici.
La vita è l’aspetto che consumiamo nel presente, continuo, incessante, ma eravamo bambini, adolescenti.
Tutto è in noi, nel percorso continuo del movimento interiore dove
“nessuno ci guarda”.
Come nella pittura di Pollock dove il gesto pittorico non è mai casuale, così in questo spettacolo gli stati d’animo si esprimono sulla tela del palcoscenico, precipitando in diagonale, scivolando sul pavimento, schizzando sulle pareti.

Annunci

~ di eleonoradanco su gennaio 20, 2010.

Una Risposta to “Nessuno Ci Guarda”

  1. […] ME VOJO SARVA’ NESSUNO CI GUARDA […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: